Turchia, cultura e società

Alonisma Vtet a DEPO / Tütün Deposu

in Brevi/Eventi in corso

Alonisma Vtet è un quintetto diretto da Andrea Romani il cui nome deriva dall’assonanza di due parole greche alonisma (l’atto di separare il grano dal loglio) e alonizo (vagare senza meta). Alonisma Vtet è un gruppo formato da artisti internazionali e rappresenta un esempio di World music in cui i vari strumenti – flauto e ney (Andrea Romani), piano (Estreilla Besson), sassofono tenore e soprano (Tamer Temel), percussioni (Izzet Kızıl) e contrabbasso (Apostolos Sideris) – uniscono le sonorità tradizionali turche, arabe e greche ai ritmi del jazz.

Alonisma è tuttavia un progetto più ampio che dal 2014 riunisce artisti internazionali di varie discipline e che in Turchia ha raggruppato musicisti importanti nelle loro specificità musicali e con percorsi altamente variegati.

Prodotto a Istanbul dall’etichetta Z-Kalan il loro primo album dal titolo Çekirdek (nocciolo) è uscito a dicembre 2017. L’omonimo brano a chiusura del disco esemplifica la sperimentazione del progetto: L’incontro tra il jazz e il makam turco attraverso i suoni del sax e del ney. Flauto tradizionale della musica turca e persiana il ney (canna di bambù) benché già esistente in epoca preislamica è diventato il simbolo dell’espressione poetica e mistica – il ney infatti è anche per sineddoche il calamo usato per scrivere e su questa ambivalenza si giocano molti doppi sensi poetici – ed è stato lo strumento privilegiato che ha accompagnato gran parte della tradizione del sufismo in Medioriente.

 

Gli Alonisma Vtet presenteranno il loro album il 6 maggio alle ore 18.00 a DEPO / Tütün Deposu di Istanbul in un evento che comprende anche le video performance di Caterina Gueli e i suoni dell’oud di Giorgos Marinakis.

Tags:

Latest from Brevi

SineMardin

Si apre il 2 novembre il dodicesimo appuntamento con il Festival Internazionale

Vietato diffondere

il distretto di Çukurca in provincia di Hakkari, all'estremo confine sud orientale
Go to Top