Turchia, cultura e società

SineMardin

in Brevi/Eventi/Eventi in corso/Schermi

Si apre il 2 novembre il dodicesimo appuntamento con il Festival Internazionale di Cinema a Mardin. Organizzato dal Mardin Film Ofisi con il supporto del Ministero della cultura e del turismo, l’appuntamento annuale del cinema di Mardin offre fino al 9 novembre un ricco programma di film locali e internazionali.

Nella città simbolo dell’incontro tra culture millenarie, il festival internazionale di cinema SineMardin propone il meglio del cinema turco e internazionale dell’ultimo anno. La serata di apertura sarà dedicata al pluripremiato regista Nuri Bilge Ceylan con la proiezione del suo ultimo film Ahlat Ağacı, L’albero dei Frutti Selvatici” in concorso a Cannes e uscito in Italia il 4 ottobre.

In programma molti film che hanno partecipato al Festival IKSV e Documentarist di Istanbul, come la divertentissima commedia dai tratti amari Kelebekler “Farfalle” del regista Tolga Karaçelik, insignito di undici premi internazionali e cinque nominations tra cui il premio della Giuria al Sundance Film Festival. In programma anche Anons, proiettato al Festival del Cinema di Venezia e Dört Köşeli Üçgen “Il Triangolo Quadrato”, adattamento del regista, musicista e artista Mehmet Güreli del romanzo omonimo dello scrittore Salah Birsel pubblicato nel 1961: la surreale e allegorica percezione della vita in un mondo non basato sulle verità matematiche. Nella sezione documentari sarà  proiettato anche il film Fındıktan Sonra; “Dopo le Nocciole” di Ercan Kesal che racconta la storia di un paesino del Mar Nero la cui economia è legata esclusivamente alla raccolta e lavorazione stagionale delle nocciole, in un mercato mondiale sempre più avido e asfissiante.

Tra i film internazionali ricordiamo Dogman di Matteo Garrone, Shoplifters del giapponese Hirokazu Kore-Eda,  il film d’animazione Zanna Bianca di Alexandre Espigares, dal Lussmbrugo, e 3 Faces dell’iraniano Jafar Panahi già candidato alla Palma d’oro.

Nel corso del festival è in programma anche un atelier di produzione della durata di due giorni aperto a giovani cineasti, scrittori e cinefili tenuto dalla produttrice Zeynep Atakan vincitrice tra l’altro del Prix Eurimages dell’European Film Awards per il miglior co-produttore europeo.

Qui il programma completo del festival.

Latest from Brevi

Vietato diffondere

il distretto di Çukurca in provincia di Hakkari, all'estremo confine sud orientale

Chiuso ufficio LGBTI

Durante la settimana dell’orgoglio di Istanbul l’ufficio SPOD (Associazione per l’Identità Sessuale
Go to Top