Turchia, cultura e società

SineMardin

in Brevi/Eventi/Eventi in corso/Schermi

Si apre il 2 novembre il dodicesimo appuntamento con il Festival Internazionale di Cinema a Mardin. Organizzato dal Mardin Film Ofisi con il supporto del Ministero della cultura e del turismo, l’appuntamento annuale del cinema di Mardin offre fino al 9 novembre un ricco programma di film locali e internazionali.

Nella città simbolo dell’incontro tra culture millenarie, il festival internazionale di cinema SineMardin propone il meglio del cinema turco e internazionale dell’ultimo anno. La serata di apertura sarà dedicata al pluripremiato regista Nuri Bilge Ceylan con la proiezione del suo ultimo film Ahlat Ağacı, L’albero dei Frutti Selvatici” in concorso a Cannes e uscito in Italia il 4 ottobre.

In programma molti film che hanno partecipato al Festival IKSV e Documentarist di Istanbul, come la divertentissima commedia dai tratti amari Kelebekler “Farfalle” del regista Tolga Karaçelik, insignito di undici premi internazionali e cinque nominations tra cui il premio della Giuria al Sundance Film Festival. In programma anche Anons, proiettato al Festival del Cinema di Venezia e Dört Köşeli Üçgen “Il Triangolo Quadrato”, adattamento del regista, musicista e artista Mehmet Güreli del romanzo omonimo dello scrittore Salah Birsel pubblicato nel 1961: la surreale e allegorica percezione della vita in un mondo non basato sulle verità matematiche. Nella sezione documentari sarà  proiettato anche il film Fındıktan Sonra; “Dopo le Nocciole” di Ercan Kesal che racconta la storia di un paesino del Mar Nero la cui economia è legata esclusivamente alla raccolta e lavorazione stagionale delle nocciole, in un mercato mondiale sempre più avido e asfissiante.

Tra i film internazionali ricordiamo Dogman di Matteo Garrone, Shoplifters del giapponese Hirokazu Kore-Eda,  il film d’animazione Zanna Bianca di Alexandre Espigares, dal Lussmbrugo, e 3 Faces dell’iraniano Jafar Panahi già candidato alla Palma d’oro.

Nel corso del festival è in programma anche un atelier di produzione della durata di due giorni aperto a giovani cineasti, scrittori e cinefili tenuto dalla produttrice Zeynep Atakan vincitrice tra l’altro del Prix Eurimages dell’European Film Awards per il miglior co-produttore europeo.

Qui il programma completo del festival.

Latest from Brevi

Pınar Selek a Genova

La scrittrice e sociologa Pınar Selek, docente di sociologia all’Università di Nizza,

Vietato diffondere

il distretto di Çukurca in provincia di Hakkari, all'estremo confine sud orientale
Go to Top