Redazione

in About

Kaleydoskop è un progetto ideato da Lea Nocera, elaborato insieme a Fazila Mat, Giulia Ansaldo, Carlotta De Sanctis e Valentina Marcella.
Per tutte la Turchia è un luogo di memorie, sogni, desideri, utopie, contrasti e buchi neri e per questo hanno deciso di dedicare a questo paese i loro studi e la loro professione. Insieme, tutte, compongono la redazione.

Direzione: Lea Nocera
Redazione: Fazila Mat (caporedattrice), Valentina Marcella (satira), Giulia Ansaldo (racconti), Carlotta De Sanctis (fotoreportage)

Il progetto e la realizzazione grafica sono di dopolavoro
Consulenza legale: avv. Paola Carmela D’Amato

Collaborano con noi: Emanuela Pergolizzi, Nicola Verderame (versi), Cosimo Pica, Raffaella Biondo, Luca Onesti…

Lea Nocera: Studiosa di Turchia contemporanea, insegna Lingua e letteratura turca all’Università L’Orientale di Napoli dal 2007. È coordinatrice editoriale e scientifica di Resetdoc.org, curatrice e conduttrice della rubrica ‘La Finestra sul Mediterraneo’ per Zazà in onda su RadioRai3. Collabora regolarmente con Reset e, fino alla sua chiusura, con Lo Straniero. Ha inoltre collaborato con Corriere della Sera, MicroMega, L’Indice dei libri del mese, Pagina99, il manifesto. Co-fondatrice di Audiodoc.it, prima associazione italiana di audiodocumentaristi, ha realizzato documentari radiofonici sulla Turchia per RadioRai3 e Rsi-Radio Svizzera Italiana. Per Audiodoc è anche social media manager. Autrice e traduttrice. Tra le sue pubblicazioni: La Turchia contemporanea. Dalla repubblica kemalista al governo dell’Akp (Carocci, 2011) e, come coautrice, #Gezipark. Coordinate di una rivolta (Alegre, 2013) e The Turkish Touch. Egemonia neo-ottomana e televisione turca in Medio Oriente (Arab Media Report/Resetdoc, 2013).

Fazıla Mat: Laurea in lettere moderne alla Università Statale di Milano, giornalista, scrive di politica e società legate alla Turchia. Lavora per Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa per il quale ha condotto reportage, interviste, ricerche e seminari. Scrive inoltre per l’agenzia di stampa Askanews. Ha collaborato con il manifesto, Catalunya Ràdio; Corriere del Ticino, RadioRai3, RadioRai1 e Rsi-Radio Svizzera Italiana. È co-autrice di #Gezipark. Coordinate di una rivolta (Alegre, 2013).

Carlotta De Sanctis: Dottoranda in Studi sull’Asia e sull’Africa all’Università Ca’ Foscari di Venezia si è laureata all’Orientale di Napoli in ‘Scienze delle Lingue, Storia e Culture del Mediterraneo e dei Paesi Islamici’. Per la tesi magistrale ha condotto una ricerca sulla società civile turca tramite l’emittente indipendente ‘Açık Radyo’ con la quale ha collaborato per un anno. A tutt’oggi si occupa del ruolo degli intellettuali turchi nello sviluppo della società civile durante gli anni ‘80. Vive a Istanbul facendo sporadiche e piacevoli pause napoletane.

Giulia Ansaldo: Dopo essersi laureata in scienze antropologiche a Bologna, parte per la Turchia e per un progetto di volontariato europeo. Studia lingua e letteratura turca e persiana all’Inalco di Parigi specializzandosi in traduzione editoriale con una tesi sui testi di Bejan Matur e Aslı Erdoğan. Passando per Roma ha svolto un illuminante tirocinio editoriale presso L’orma editore. Traduce e fa scouting letterario dal turco, persiano e francese per diverse case editrici e riviste culturali italiane. Ha tradotto tra gli altri Grânâz Moussavi, Napoleone, Aslı Erdoğan, Bejan Matur, Hasan Ali Toptaş, Can Dündar… Collabora con Internazionale.

Valentina Marcella: Laureata in Lingue, Storia e Culture dei Paesi Islamici (L’Orientale) e in Turkish Studies (SOAS), è dottore di ricerca in Storia (EUI) ed è stata ricercatrice presso la Kadir Has Üniversitesi di Istanbul. Si occupa del rapporto tra cultura e potere nella Turchia moderna, tema che tratta principalmente attraverso la controversa e illuminante lente della satira politica. Dal 2004 ha soggiornato spesso in Turchia per studio, ricerca e lavoro, vivendo in pianta stabile a Istanbul dal 2011 al 2016, per trasferirsi poi a Napoli dove insegna Lingua e letteratura turca a L’Orientale.