Turchia, cultura e società

Le strade sono delle donne

in Brevi/Scritture

Anche quest’anno le donne scendono in piazza per l’8 marzo. La marcia notturna dell’8 marzo (8 Mart Feminist Gece Yürüyüşü), in particolare a Istanbul, ha rappresentato negli ultimi anni una delle manifestazioni di strada più partecipate dell’anno. Anche durante lo stato d’eccezione, nonostante i divieti e la repressione poliziesca, migliaia di donne hanno continuato a radunarsi sulla grande strada Istiklal, arteria centrale di Beyoğlu, invitando alla protesta che quest’anno giungerà alla sua 19° edizione. La convocazione del comitato organizzatore della marcia femminista è per domenica 8 marzo 2020 alle ore 19 di fronte all’Istituto di cultura francese di piazza Taksim. Per quanto la marcia femminista sia vietata da diversi anni, e ogni raduno deve fare i conti con una presenza massiccia e una dura opposizione da parte della polizia, quest’anno la situazione è particolarmente aggravata da una serie di misure straordinarie deliberate dal prefetto di Istanbul metropoli in seguito agli ultimi accadimenti nella guerra siriana.

Ecco alcuni dei manifesti che hanno invaso le strade di Istanbul chiamando tutte le donne alla protesta:

 

Cenerentola non andare al ballo
l’8 marzo scendi in piazza

Perché le donne ci sono

Non siamo famiglia
Siamo donne
Siamo in rivolta femminista

Sono la donna della tua mia vita

Principe sul cavallo bianco è inutile che vieni
Brucio il pranzo
E pure te

Siamo qui, manca pochissimo:
#marcianotturnafemminista #feministgeceyürüşü

Un pazzo dalla mente perversa
Violenza maschile

Nel frigo un bel niente
Per strada la rivolta!

#siamo in rivolta femminista

 Per lo stesso  lavoro stesso stipendio

Latest from Brevi

Tre anni!

Kaleydoskop è felicemente giunto oggi al terzo anno di prolifica attività! Grazie
Go to Top