Turchia, cultura e società

Saadet Demir Yalçın: pace, giustizia e libertà

in Satira/Tratti

Dopo diversi appuntamenti incentrati su tematiche di attualità – in cui inevitabilmente si è dato spazio alla pandemia da Covid-19, senza trascurare questioni turche dal respiro nazionale e internazionale – la rubrica di Kaleydoskop dedicata alla satira torna a far conoscere singoli vignettisti e vignettiste dalla Turchia.

Saadet Demir Yalçın è una delle illustratrici più attive nell’ambito dell’arte della vignetta. Non solo vanta collaborazioni con diversi quotidiani e soprattutto riviste satiriche, comprese le storiche Gırgır e Limon, ma è anche una presenza costante di festival e concorsi di vignette. A molti di questi ha presenziato come artista premiata, sono infatti numerosi i riconoscimenti che ha ottenuto in quasi quarant’anni di carriera. A molti altri ha partecipato come membro della giuria.

Da sempre sensibile alle tematiche di genere, negli ultimi anni si è concentrata anche su altri temi universali, con vignette prive di dialoghi e dunque facilmente comprensibili oltre ogni barriera linguistica. Nel concepire la vignetta come un linguaggio universale, Saadet Demir Yalçın riprende la tradizione di grandi maestri del secolo scorso come Nehar Tüblek e Turhan Selçuk. La accomuna a quella generazione di vignettisti anche una predilezione per le illustrazioni prive dell’elemento comico, incentrate sui valori e la condanna delle ingiustizie. Come la stessa Saadet Demir Yalçın ha dichiarato in più occasioni, per lei le vignette devono prima di tutto stimolare il pensiero, poi eventualmente anche divertire.

Nella sua vasta produzione recente ricorrono in particolare due temi: l’orrore delle guerre, con le loro ripercussioni sui bambini, vittime più indifese, e la libertà d’espressione. Nel lavoro di Saadet Demir Yalçın queste due questioni emergono come aspetti di un’unica grande lotta per la pace, simboleggiata da una colomba che ritroviamo spesso nelle vignette dedicate all’uno e all’altro tema.

Il focus sulle tematiche universali non impedisce a Saadet Demir Yalçın di prendere posizione anche in singole lotte specifiche, come quella per la scarcerazione del collega Musa Kart al fianco del quale si è schierata apertamente.

 

(Musa Kart, N.d.T.)

 

Latest from Satira

Go to Top