Turchia, cultura e società

Premio Pisa Donna a Ebru Timtik

in Brevi/In Italia

Il 18 settembre il Consiglio Cittadino per le Pari Opportunità e l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Pisa hanno assegnato il Premio Pisa Donna delle edizioni 2020 e 2021. Il premio del 2020, che lo scorso anno era stato posticipato a causa della pandemia, è stato assegnato postumo all’avvocata  Ebru Timtik, morta il 28 agosto 2020 dopo 238 giorni di sciopero della fame condotto per l’affermazione del giusto processo e la difesa dei diritti umani, civili e delle donne in Turchia, e a Nasrin Sotoudeh, avvocata iraniana detenuta in carcere. Il premio del 2021 va invece alla Prof.ssa Emanuela Navarretta, giurista e accademica italiana nominata Giudice della Corte Costituzionale.

Dal comunicato stampa si legge:

“La vita, l’attività professionale e il sacrificio umano dell’Avvocata Ebru Timtik sono una testimonianza del coraggio delle donne e del loro impegno civile e la sua candidatura al Premio Pisa Donna rappresenta un messaggio alla società civile pisana ed internazionale che ci auguriamo possa servire a neutralizzare o comunque contrastare il messaggio di negazione dell’identità femminile rappresentato dall’uscita della Turchia dall’importante Convenzione di Istanbul”.

Oltre al Premio Pisa Donna, a Ebru Timtik è stato assegnato postumo, nel settembre 2020, il Premio Internazionale per i Diritti dell’Uomo. Nel novembre 2020 il Consiglio degli Ordini Forensi d’Europa (CCBE) le assegna in via eccezionale il Premio per i Diritti Umani a titolo postumo. Nel 2021, sempre in suo onore, l’Associazione Europea delle Giuriste e dei Giuristi per la Democrazia e i Diritti dell’Uomo nel Mondo (EGDU) ha deciso di celebrare ogni anno il 14 giugno la Giornata Internazionale per un Processo Equo.

Latest from Brevi

Altro che regali

In occasione della giornata dedicata alla festa della mamma dei gruppi di
Go to Top