Turchia, cultura e società

Vietato cantare türkü per le strade di Ankara

in No Censura

La prefettura di Ankara la settimana scorsa ha comunicato che non sarà più consentito intonare türkü (canti popolari turchi) e canzoni nella capitale turca. Il divieto, applicato in determinate zone centrali della città, si estende anche ad altre attività definite dalla prefettura illegali, rumorose e  dannose per l’ordine pubblico come i raduni, le dichiarazioni di stampa e le proteste. Secondo l’autorità di pubblica sicurezza tali manifestazioni tenderebbero a creare panico e paura tra i cittadini e i commercianti locali.

La recente decisione della prefettura è legata ad altre misure entrate in vigore nell’ultimo periodo nella capitale. Queste sono in particolare  mirate ad impedire manifestazioni e sit in a favore di Semih Özakça e Nuriye Gülmen, due insegnanti in sciopero della fame da oltre 200 giorni per riavere il posto. I due sono stati licenziati con un decreto emanato in forza dell’attuale stato d’emergenza e dallo scorso maggio si trovano in prigione.

Tags:

Latest from No Censura

Vietato diffondere

il distretto di Çukurca in provincia di Hakkari, all'estremo confine sud orientale

Chiuso ufficio LGBTI

Durante la settimana dell’orgoglio di Istanbul l’ufficio SPOD (Associazione per l’Identità Sessuale
Go to Top