Turchia, cultura e società

Tag archive

carcere

I 2000 giorni in carcere di Nedim Türfent

in No Censura/Società
Opera digitale dell'artista Ai Weiwei creata per il centenario di English PEN ed esposta al Southbank Centre di Londra come parte del festival English PEN 100 (24-26 settembre 2021). Foto: George Torode

Una cinquantina di organizzazioni internazionali hanno sottoscritto un appello per il rilascio del poeta e giornalista Nedim Türfent, in carcere del 2016 e vittima di un processo ingiusto. Facciamo nostro l’appello proponendo di seguito la traduzione italiana uscita su Osservatorio Balcani e Caucaso. “Ci sono così tante ingiustizie nel nostro paese che sono restio a…

Leggi tutto

I prigionieri politici disegnano la libertà

in Satira/Tratti

Questo mese la rubrica di Kaleydoskop dedicata alla satira torna a parlare di vignette dal carcere. In un appuntamento precedente avevamo raccontato questo fenomeno diffusosi nei primi anni Ottanta, in seguito agli arresti di massa perpetrati dal regime militare del Generale Kenan Evren. All’epoca diversi prigionieri politici, pur non essendo vignettisti di professione, ricorsero alle…

Leggi tutto

Ahmet Altan in carcere da 1500 giorni

in Scritture/Società

Sono 1500 giorni che il giornalista e scrittore Ahmet Altan si trova in carcere. Colpito dalle ondate di arresti che hanno fatto seguito al tentato colpo di Stato del 15 luglio 2016, Ahmet Altan è stato arrestato insieme al fratello Mehmet (commentatore politico e docente di economia) il 23 settembre del 2016. In questi quattro…

Leggi tutto

L’emergenza COVID-19 nelle carceri

in Società

Dai primi giorni in cui si è cominciato a parlare di CoVid-19 in Turchia l’attenzione di molti è andata alla situazione delle carceri. Il sovraffollamento dei 359 istituti di pena presenti in tutto il territorio turco ha raggiunto infatti il 127% con un totale di 257 mila condannati e 43 mila prigionieri. Tra questi anche giornalisti,…

Leggi tutto

Avremo anche giorni migliori

in In Italia/Tratti

«Gli occhi dei personaggi che disegno sono più grandi del normale. Sono estremamente aperti e grandi. Perché gli occhi sono testimoni di tutto… Parlare non basta, lo so già. Sono gli occhi dei personaggi che raccontano ogni cosa» Avremo anche giorni migliori – Zehra Doğan. Opere dalle carceri turche. Si intitola così la personale dell’artista…

Leggi tutto

Go to Top