Turchia, cultura e società

Tag archive

arte

Zone e l’arte dei graffiti a Istanbul

in Tratti

Zone è un artista di graffiti che lavora principalmente a Istanbul. In questa intervista realizzata per il giornale online Diken dalla giornalista e scrittrice Müjde Yazıcı Ergin, esperta di cultura musicale underground, l’artista racconta le aspirazioni, le pratiche e le difficoltà di lavorare come street artist in una città come Istanbul e più in generale…

Leggi tutto

Apre la galleria d’arte Evliyagil Dolapdere

in Eventi/Società/Spazi/Tratti

La nuova galleria Evliyagil Dolapdere è idealmente il terzo vertice di uno stretto triangolo che non passa certo inosservato, quello dell’arte a Dolapdere, quartiere popolare e conservatore limitrofo ai grandi progetti di trasformazione urbana di Tarlabaşı. Di fronte al nuovo imponente museo d’arte contemporanea Vehbi Koç e alla adiacente galleria d’arte Dirimart aperta nel 2016,…

Leggi tutto

L’arte contemporanea in Turchia: Beral Madra

in Schermi/Società/Spazi

Beral Madra è una curatrice e critica d’arte turca. Ha curato le prime due edizioni della Biennale di Istanbul (1987 e 1989) e cinque padiglioni turchi della Biennale di Venezia. La sua carriera curatoriale include anche diverse mostre collettive internazionali, tra cui Orient Express (Berlino, 1994), Modernities and Memories: Recent Works from the Islamic World…

Leggi tutto

Vignette in concorso per Turhan

in Satira/Tratti

Questo mese la rubrica di Kaleydoskop dedicata alla satira presenta un concorso di recente istituzione. Il Concorso Internazionale di Vignette Turhan Selçuk (Uluslararası Turhan Selçuk Karikatür Yarışması) nasce nel 2011 per commemorare il vignettista Turhan …

Leggi tutto

La matita spezzata di Zehra Doğan

in Società/Tratti
  • zehra3.jpg
    Senza titolo, acrilico, giornale su tela, 116 x 90 cm Titoli leggibili: Attenzione alla lista di elettori. Allerta per le frodi prima del referendum. Tutti i mezzi sono buoni per il presidenzialismo. Non saremo mai più liberi.
  • zehra4.jpg
    Senza titolo, acrilico su giornale, 104 x 56 cm Titoli degli articoli leggibili: Iniziato illegalmente e terminato illegalmente. “Mio figlio è stato il giornalista degli oppressi” In prigione resistenza dopo la deportazione

Condannata per un disegno che esponeva le distruzioni dell’esercito turco, l’artista curda Zehra Doğan ha continuato a esprimersi con ogni mezzo durante la detenzione. Ma il trasferimento in un carcere militare fa temere il peggio a coloro, da Ai Weiwei a Banksy, che si sono mobilitati per lei. 

Leggi tutto

Yıldız Moran, stella della fotografia

in Eventi/Eventi in corso/Schermi

Istanbul Modern ha inaugurato la mostra dedicata a Yıldız Moran, la prima fotografa turca di formazione accademica che molto contribuì all’approccio fotografico delle generazioni che l’hanno seguita. Nata nel 1932 a Istanbul, Moran si trasferì a Londra dove studiò fotografia. È proprio lì che inizia la sua carriera girando e lavorando in vari paesi d’Europa…

Leggi tutto

Tarlabaşı is burning, una mostra queer

in Società/Spazi

Bisogna suonare al civico 232 del viale Tarlabaşı, stretto tra una macelleria e un minimarket. Sul campanello c’è scritto a mano dramaqueer … la nuova sede di Dramaqueer, collettivo artistico queer e femminista attivo dal 2013, che ha da poco inaugurato la prima retrospettiva nel nuovo spazio …

Leggi tutto

Muore Ara Güler, fotografo della memoria

in Schermi/Società/Spazi
Foto: Fatihmazi, tr.wikipedia Licenza CC https://tr.wikipedia.org/wiki/Ara_G%C3%BCler#/media/File:Ara_G%C3%BCler_2008.jpg

La Turchia ha perso il suo fotografo per antonomasia. Ara Güler, il cui vero nome era Aram Gülerian, si è spento ieri a Istanbul, dove nacque nel 1928 da una famiglia di origine armena. Il pubblico più vasto lo ha conosciuto attraverso le foto in bianco e nero della sua città, scattate tra gli anni ‘50…

Leggi tutto

Go to Top